5 domande da porsi prima di affrontare un imprevisto

  1. È un evento da affrontare o posso ignorarlo?
  2. Deve assolutamente essere affrontato in giornata?
  3. Sono io la sola persona adatta ad affrontare l’imprevisto?
  4. Si tratta di un’attività veramente importante per il raggiungimento dei miei obiettivi?
  5. Se lo affronto riesco ugualmente a rispettare le scadenze delle mie attività più importanti?

5 consigli per avere più tempo libero

    1. “Non ho tempo” è la constatazione da cui dobbiamo partire per costruire un’efficace gestione delle nostre attività lavorative. Sempre e comunque non abbiamo il tempo per poter riuscire a fare tutto. Non abbiamo bisogno di più tempo, ma di utilizzarlo nel modo migliore per dare più valore al nostro tempo e di conseguenza alla nostra vita. Molte volte si confondono le attività con i risultati. L’obiettivo diventa quello di essere così occupato da non avere il tempo per pensare ad altro. Più ore si lavora, più ci sembra di avere tempo a disposizione per completare il lavoro e più ci si affatica e si ha così bisogno di più ore…
    2. Limitiamo il tempo relazionale (comunicazioni con i nostri diversi interlocutori) allo stretto necessario: dono della sintesi nel parlare e nello scrivere.
    3. Mettiamo in conto gli imprevisti, lasciando un adeguato spazio disponibile nella nostra agenda per la loro gestione. Programmiamo al massimo il 60-70% della giornata. Non lasciamo che siano gli imprevisti e le urgenze a gestire il nostro tempo: agire proattivamente e non reagire passivamente!
    4. Evitiamo di lavorare troppe ore per non affaticarci ed innescare un processo di distress (stress negativo). Prendiamoci adeguate pause e momenti di relax per ricaricare le batterie. Teniamo sempre presente il trascorrere del tempo ed obblighiamoci a rispettare il tempo programmato per svolgere ogni attività!
    5. Decidiamo cosa non fare: dobbiamo essere consapevoli che non abbiamo il tempo per fare tutto e che se scegliamo di fare una cosa dovremo rinunciare a qualche altra attività (tra cui anche il nostro tempo libero…). Impariamo a dire di no!