SUGGERIMENTI PER IL POSIZIONAMENTO DI UN SITO NEI MOTORI DI RICERCA: COME MIGLIORARE IL POSIZIONAMENTO DI UN SITO

SUGGERIMENTI PER IL POSIZIONAMENTO DI UN SITO NEI MOTORI DI RICERCA: COME MIGLIORARE IL POSIZIONAMENTO DI UN SITO

Le immagini e le animazioni non servono a nulla per posizionare un sito. Il testo (cosa e come vengono scritte le pagine) è al contrario fondamentale.

Ogni singola pagina deve essere scritta per posizionare poche parole chiave (1-2-max 3): es. formazione manageriale.

Le parole chiave devono possibilmente:
– essere anche il nome del file utilizzando l’underscore tra una parola e l’altra: es. formazione_manageriale.html;
– essere riportate anche all’interno della pagina come titolo scrivendo con un carattere più grande del testo ed in grassetto: es. Formazione manageriale;
– ripetere più volte nella pagina le parole chiave per aumentarne la densità (senza esagerare in quanto devono essere anche piacevoli da leggere) e possibilmente in grassetto;
– le parole chiave devono essere utilizzate anche per nominare i file di immagine: es. formazione_manageriale.jpg e nel testo da far comparire qualora l’immagine non sia visualizzata;
– utilizzare le parole chiave più importanti anche nelle barre di navigazione (non utilizzare bottoni immagine, ma bottoni con testo).

Mettere nel sito pochi link verso siti esterni. Se si mettono link verso altri siti chiedere che anche l’altro sito faccia altrettanto. Nell’effettuare lo scambio link, il link deve essere scritto nel seguente modo: http://www.olympos.it (non serve a nulla che venga messo solo come collegamento in un’immagine…).

Inserire i meta tag in ogni pagina utilizzando sempre le parole chiave:
– Title: è quello che appare in alto nel Browser (es. Formazione manageriale)
– Description: è il testo che appare in Google (es. La formazione manageriale: Olympos Group srl società di formazione manageriale)
– Keyword: sono le poche parole chiave per cui si vuole posizionare la pagina (es. formazione manageriale, formazione, manageriale)

Creare un data base dei siti gratuiti a cui è possibile inviare gratuitamente comunicati stampa. Registrarsi ed inviare periodicamente dei comunicati stampa con link al sito. Verificare su Google quelli che sono più efficaci per il posizionamento nella prima pagina di Google.

Attivare una campagna pubblicitaria con Google Adwords.

Modificare e pubblicare spesso i contenuti delle pagine del sito (anche con piccoli cambiamenti) ed aggiungere nuove pagine.

Chiedere l’inserimento manualmente nei principali motori di ricerca (es. Google, Yahoo, MSN) ed avvalendosi anche di siti come www.submission.it per indicizzare il sito anche il quelli minori.

E’ fondamentale ottenere il maggior numero possibile di link al proprio sito. Quelli più importanti sono quelli che provengono da siti che parlano di temi simili a quelli del nostro sito. Per ottenere link si possono inviare messaggi in forum, blog, comunicati stampa, ecc.