Che cos’e’ l’outdoor training?

L’Outdoor Training rappresenta uno strumento formativo totalmente stimolante e coinvolgente che porta i partecipanti ad apprendere in modo diretto e immediato e a far affidamento su tutte le proprie risorse per raggiungere obiettivi individuali e comuni, accelerando il normale processo di apprendimento.
Gli Outdoor Training impegnano la persona nella sua interezza: mente, corpo ed emozioni. Dimostrano come grazie ad un corretto lavoro di gruppo, gli ostacoli insormontabili possono essere superati. L’efficacia del corso è misurata da come i partecipanti memorizzano ciò che apprendono e da come applicano quanto appreso, nelle loro attività quotidiane.
Le sfide di Outdoor Training stimolano l’apprendimento alla risoluzione dei problemi, piuttosto che seguire un approccio tradizionale con l’esperto che dice come fare. È basato sulla premessa che si apprenda più nel fare che nel seguire una lezione o nel leggere un libro.
Attraverso il processo di analisi e di riflessione, successivo all’esperienza, si indica ciò che sarà applicabile nella attività lavorativa. L’analisi della risoluzione del problema dà le linee generali su come affrontare al meglio le attività quotidiane. Obiettivi: lavorare meglio insieme, cambiare comportamenti negativi imparando a vedere pro e contro, focalizzarsi sugli obiettivi.
Pubblicato in outdoor training | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

9 azioni per delegare con efficacia ai collaboratori

  1. definire cosa e come delegare nell’ambito di un piano predeterminato (non improvvisare);
  2. definire col delegato un contratto chiaro e verificabile che sia compreso senza sollevare aspettative eccessive (contratto psicologico);
  3. chiedere al collaboratore di presentare proposte di soluzioni ai problemi;
  4. accettare il diverso stile di lavoro del delegato;
  5. se necessario offrire aiuto e supporto senza però ritirare la delega;
  6. esercitare il controllo senza invadere lo spazio di lavoro e di autonomia del delegato;
  7. se il lavoro non è soddisfacente dare un feedback costruttivo chiaro e specifico relativo al lavoro, non alla persona: duri con i compiti, morbidi con le persone;
  8. se il lavoro è positivo dare riconoscimenti proporzionali alla qualità e quantità del lavoro svolto in modo specifico. Evitiamo complimenti generici “Bravo” ma evidenziamo gli aspetti che abbiamo maggiormente apprezzato;
  9. se la delega conduce a risultati negativi evitare interventi pesanti a caldo e in pubblico, ma affrontare il problema quanto prima con un apposito colloquio uno a uno.
Pubblicato in Più risultati in meno tempo | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento