Corso di formazione: Da pensiero negativo a pensiero positivo (1 g)

montagne

Corso di formazione da pensiero negativo a pensiero positivo

Calendario 2018:

29 gennaio 15 febbraio 16 marzo
2 aprile 25 maggio 4 giugno
12 luglio 1 agosto 27 settembre
5 ottobre 5 novembre 13 dicembre

Corso di formazione aziendale online

 

Se non riesci a partecipare al corso in aula, puoi sempre partecipare al corso online >>

 

 

Premessa:

Le costanti pressioni dell'attività lavorativa quotidiana rischiano di generare stress (distress: stress negativo) ed ansia (preoccupazioni rispetto al futuro). Occorre affrontare le difficoltà e le sfide quotidiane con uno "spirito sportivo": massimo impegno unito alla consapevolezza che esistono valori più importanti dei risultati lavorativi. Questa consapevolezza, unita al divertirsi nell'affrontare nuovi obiettivi, contribuisce in maniera determinante nell'affrontare le sfide con maggiore serenità e sicurezza e quindi con maggiori probabilità di successo. Troppo spesso si associa la propria soddisfazione lavorativa esclusivamente al raggiungimento o meno degli obiettivi. Oltre al raggiungimento dell'obiettivo esiste anche l'analisi sul "come" si è lavorato per raggiungere l'obiettivo: il piacere di lavorare bene. Impegnarsi quotidianamente nel migliorare il proprio stile è sicuramente la strada migliore per aumentare le probabilità di raggiungere i traguardi auspicati. Come mantenere, però, anche in una giornata "nera", un atteggiamento mentale positivo?
È una questione di esercizio, la visione positiva non è la soluzione ai problemi e alle difficoltà che si hanno, è piuttosto un'utilissima modalità di approccio. Qualche piccolo accorgimento:

  • cominciare sempre la giornata pensando agli aspetti positivi del proprio lavoro;
  • focalizzarsi sul lato positivo delle situazioni;
  • evitare le persone litigiose e le situazione di scontro;
  • trasmettere agli altri le proprie sensazioni positive quando tutto va bene: l'atteggiamento positivo si assorbe, non si insegna.

Mantenere un atteggiamento positivo significa sviluppare la disposizione mentale su ciò che avviene, o più semplicemente il modo di vedere le cose. Sicuramente vicende come quella appena letta non fanno piacere, ma considerato che tutti i giorni capitano episodi piacevoli ed episodi spiacevoli sta' a noi scegliere su quali focalizzarci maggiormente e farci influenzare per il futuro. Dobbiamo essere convinti che non esistono fallimenti ma solo risultati. Fallimento e disfatta sono solo etichette che noi diamo alle situazioni in cui non abbiamo conseguito gli obiettivi sperati. Quando però noi utilizziamo questi episodi come opportunità di apprendimento, esse diventano occasioni per acquisire maggiore consapevolezza ed esperienza, ed aumentiamo così notevolmente le nostre possibilità di successo per le sfide del futuro.
Dobbiamo considerare che l'atteggiamento mentale positivo:

  • influisce sui comportamenti;
  • determina il livello di soddisfazione del lavoro;
  • influisce su chiunque entra in contatto con noi, di persona e al telefono;
  • influisce nel tono della voce, nella postura fisica del corpo, nell'espressione del viso ed in altre espressioni di metalinguaggio;
  • non è mai statico ed immutabile: sta a noi decidere quello più congeniale;
  • viene influenzato dalla situazione sul lavoro (contrasti con un collega, carico di lavoro eccessivo o stressante).

Un aneddoto che mi piace molto racconta la vicenda di due gemelli: uno molto positivo, l'altro molto pessimista. I genitori, preoccupati dalla marcata differenza di carattere, decidono di rivolgersi ad uno pediatra per avere qualche consiglio. L'esperto suggerisce di dare, in occasione del loro compleanno, un messaggio molto positivo al bambino pessimista e un messaggio molto negativo al bambino ottimista con lo scopo di riequilibrare i loro atteggiamenti. Arriva finalmente il giorno del compleanno e come suggerito dall'esperto, i genitori fanno trovare nella stanza del bambino pessimista, giochi bellissimi e costosissimi: l'ultimo modello di consolle dei videogiochi con oltre cento giochi diversi, il pallone originale dei mondiali di calcio, un vassoio gigante di dolciumi, una minimoto e così via. Il bambino entra nella sua camera da letto e dopo aver visto i giochi scoppia a piangere: "Sono più belli i videogiochi di Michele…", "Preferivo una bicicletta da corsa…", "Ma i dolci me li mangia poi anche Corrado…", "Che brutto colore ha la minimoto…" I genitori iniziano a preoccuparsi, in quanto sul figlio pessimista il risultato è stato esattamente l'opposto di quanto da loro sperato. A questo punto tocca al bambino ottimista entrare nella sua stanza per scoprire il suo regalo: una scatola con dello sterco di cavallo... Il bambino dopo aver visto la scatola, con un grande sorriso guarda i suoi genitori ed esclama: "Voi due non mi fregate, con tutto questo sterco di cavallo da qualche parte dovrà esserci un cavallino!".

Obiettivi:

  • Prendere consapevolezza di quanto i pensieri negativi su di sé siano limitanti nella vita professionale e personale
  • Utilizzare e trasformare i pensieri negativi su di sé in risorsa per il raggiungimento dei risultati
  • Sviluppare il pensiero positivo come strumento per gestire i momenti di cambiamento
  • Utilizzare il pensiero positivo come generatore di proattività.

Programma:

  • Apertura lavori e raccolta aspettative dei partecipanti al corso;
  • L'influenza sulle nostre azioni del pensiero mentale negativo rispetto all'atteggiamento mentale positivo;
  • Le fondamenta del pensiero positivo;
  • Non esistono fallimenti ma solo risultati;
  • Mental training al pensiero positivo;
  • Prendere coscienza dei pensieri negativi su di sé;
  • La realtà non esiste: la mappa non è il territorio;
  • L'influenza dell'atteggiamento mentale sulla nostra motivazione;
  • Il Piano Personale di Miglioramento: costruire un piano d’azione concreto per lavorare sulle proprie aree di miglioramento individuate durante il corso di formazione:
    • cosa voglio continuare a fare?
    • Cosa voglio evitare?
    • Cosa voglio iniziare a fare?

Download dispensa del corso di formazione Da pensiero negativo a pensiero positivo:

Se non partecipi al corso di formazione puoi scaricare la dispensa del corso di formazione e altri materiali didattici: accedi alla sezione download >>

Dispensa corso di formazione

Formatore:

Gianluca Gambirasio o un altro formatore senior Olympos Group srl

Metodologia di formazione:

Olympos Group si avvale di una metodologia interattiva e dinamica: i corsi tradizionali di formazione producono molte idee… ma non abbastanza azione. Non si può trasmettere l’azione che attraverso dei “laboratori / palestre” che coniughino dinamiche di gruppo e lavori individuali sulla “vita professionale reale”: i partecipanti non ascoltano e basta, devono lavorare attivamente. Leggi tutto >>

Sedi:

  • Albino (BG) presso Olympos Group srl, via Madonna della neve, 2/1;
  • Milano (MI)
  • Ponte di Legno (BS) presso Olympos Group srl, Strada Statale del Passo Gavia, 24;
  • Roma presso Time for Business, via Lima, 7;
  • altre 10 sedi attivabili su richiesta (Bologna, Firenze, Genova, Napoli, Padova, Torino, Trento, Udine, Venezia e Verona) solo per iscrizioni multiple (2 o più persone della stessa azienda) e pagamento della quota d'iscrizione intera.

Quota d'iscrizione:

  • € 550 + IVA
  • Sconto 20% iscrivendo 2 o piĆ¹ persone della stessa azienda.

Comprensiva di coffee break, pranzo di lavoro, attestato di frequenza e materiali didattici.

Massimo 8 partecipanti a garanzia dell'efficacia della formazione.

Orari: 9-13 ; 14-18.

Formazione interaziendale

 

Corso di formazione individuale intensivo:

Realizziamo questo corso di formazione anche in versione individuale full immersion.

Corso di formazione in house / residenziale:

Se vuoi puoi realizzare questo corso di formazione direttamente presso la tua azienda: contattaci per informazioni >>.

Follow up e/o supporto individuale post corso di formazione:

per noi il vero corso di formazione inizia con la fine del corso di formazione o dicendola alla Edison "Il valore di un'idea sta nel metterla in pratica"... Tutti i nostri corsi di formazione finiscono facendo compilare ad ogni partecipante un concreto piano d'azione individuale: cosa voglio continuare a fare? Cosa voglio iniziare a fare? Cosa voglio evitare di fare? Per supportare i partecipanti nel mettere in pratica quanto appreso durante il corso di formazione, offriamo anche un comodo servizio di consulenza / coaching individuale in teleconferenza via Skype.

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori aziendali

250

+

corsi e team building

500

+

aziende Clienti

15000

+

partecipanti