Corso Tecniche di creativita'

Corso di formazione

Corso di formazione 2021: online o in presenza


10-11 gen 5-6 feb 12-13 mar
2-3 apr 23-24 mag 11-12 giu
4-5 lug 1-2 ago 19-20 set
10-11 ott 19-20 nov 5-6 dic

Corso online creatività

 

Se non riesci a partecipare al corso in aula, puoi avere i materiali didattici, il videocorso o partecipare al corso online.

 

Corso Tecniche di creatività

Alcuni dei principali studiosi della creatività sono, in ordine di tempo, Osborn, Gordon e Watzlawick.

Osborn ha inventato il brainstorming. Per Osborn il brainstorming deve essere misto, e tra i partecipanti non devono esistere rapporti gerarchici.

L’animatore del gruppo di brainstorming deve utilizzare quattro regole di base:

  • escludere la critica e l’autocritica
  • accogliere liberamente il pensiero a ruota libera e le idee più pazze
  • cercare quante più idee sia possibile
  • produrre associazioni con le idee altrui, migliorandole.

Gordon ha analizzato, avendo in cura psicanalitica alcuni scienziati, la genesi del pensiero inventivo ed è arrivato alla conclusione che il processo creativo avviene secondo “analogie” e che un team di persone è molto più rapido del singolo individuo, se è il team è affiatato. Gordon consiglia di procedere attraverso quattro step:

  • L’analogia personale: il ricercatore si deve “mettere nella pelle” della macchina o del prodotto che deve inventare;
  • L’analogia diretta: il ricercatore deve mettere in parallelo il suo problema con situazioni paragonabili estrapolate da altri campi;
  • L’analogia fantastica: il ricercatore deve immaginare che il problema sia risolto e sognare la soluzione ideale;
  • L’analogia simbolica: il ricercatore cerca un’immagine, un simbolo che il problema evoca come stimolo per il pensiero.

Con queste analogie il gruppo di ricerca di idee (“cellula di creatività”) progredisce verso la soluzione del problema.

Watzlawick suggerisce di utilizzare, nella soluzione dei problemi, che a prima vista sembrano senza soluzione, la sottile arte della “ristrutturazione della realtà”. Il significato di questa espressione è saper vedere la realtà con gli occhi scanzonati e beffardi con cui Tom Sawyer, il protagonista dell’omonimo romanzo di Mark Twain, vede le trenta yard di steccato – alto nove piedi – che un sabato pomeriggio è costretto a dipingere per punizione. Quando passa l’amico Ben e comincia a sfotterlo, a Tom viene una grande, magnifica ispirazione e risponde a Ben che fare l’imbianchino lo diverte. “Che storia vuoi darmi da bere?” gli domanda Ben. E Tom di rimando: “Certo che mi diverto! Forse che uno steccato da imbiancare lo trovano tutti ogni giorno?” Dopo pochi minuti Ben, che si sente sempre più attratto da quel lavoro, chiede a Tom: “Senti Tom, lascia imbiancare un poco anche a me”. A metà pomeriggio lo steccato è stato verniciato tre volte e Tom si ritrova ricco sfondato: uno dopo l’altro i suoi compagni hanno speso le loro ricchezze per avere il privilegio di verniciare una porzione di steccato.

Tom è riuscito a ristrutturare un lavoro faticoso ed anche imposto in un piacere così grande da doverlo pagare per provarlo, e i suoi amici, dal primo all’ultimo, hanno accettato il cambiamento effettuato da Tom, la nuova definizione che egli ha dato della realtà. Il metodo di Tom, ristrutturare la realtà, rappresenta un “cambiare le carte in tavola”, e pertanto è, in senso stretto, una tecnica creativa di primaria importanza che può trovare diverse applicazioni sia nel lavoro che nella vita.

Obiettivi del corso:

  • sperimentare direttamente in aula numerose tecniche per sviluppare la creatività da applicare poi in azienda individualmente o con il proprio gruppo di lavoro;
  • trovare approcci e soluzioni innovativi per il proprio business.

Programma del corso:

  • Apertura lavori e raccolta aspettative dei partecipanti al corso;
  • i principi guida della creatività;
  • le tecniche di creatività individuali:

    - per migliorare la consapevolezza e la sicurezza;

    - per migliorare l'immaginazione creativa;

    - per risvegliare l'intuizione;

  • le tecniche di creatività di gruppo:

    - per definire un problema;

    - per ottenere originalità assoluta;

    - per generare nuove idee;

    - per l'associazione di idee;

    - per selezionare e migliorare nuove idee;
  • come scegliere la giusta tecnica in funzione degli obiettivi che si vogliono raggiungere;
  • Il Piano Personale di Miglioramento: costruire un piano d’azione concreto per lavorare sulle proprie aree di miglioramento individuate durante il corso di formazione:
    • cosa voglio continuare a fare?
    • Cosa voglio evitare?
    • Cosa voglio iniziare a fare?

il corso è una vera e propria palestra di creatività dove vengono sperimentate direttamente in aula oltre 10 tecniche da poter poi applicare nella propria azienda.

Iscrizione online corso

 

Sedi, costi, orari, ... e altre informazioni sui corsi.

 

Corso individuale online o in aula:

Realizziamo il corso di formazione anche in versione individuale:

Corso in azienda:

Richiedi informazioni per fare il corso di formazione presso la tua azienda.

Informazioni | Preventivo

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori e consulenti aziendali senior

250

+

corsi in aula / online e team building a catalogo

500

+

aziende Clienti

15000

+

partecipanti