Corso di formazione: Sicurezza comportamenti e cultura oltre la norma (2 gg)

montagne

Corso di formazione sicurezza comportamenti e cultura oltre la norma

Calendario 2018:

22-23 gennaio 12-13 febbraio 15-16 marzo
16-17 aprile 10-11 maggio 11-12 giugno
4-5 luglio 30-31 agosto 5-6 settembre
4-5 ottobre 26-27 novembre 5-6 dicembre

Corso di formazione aziendale online

 

Se non riesci a partecipare al corso in aula, puoi sempre partecipare al corso online >>

 

 

Premessa:

Per Cultura della Sicurezza si intende quell'insieme di atteggiamenti, comportamenti e norme interiorizzate finalizzate a produrre comportamenti sicuri. Quando si parla di Sicurezza, spesso ci si riferisce alla Sicurezza in ambito lavorativo. La Sicurezza è una funzione della mente e comprende l'imparare a prendersi cura di se stessi. La formazione in materia di Sicurezza, dovrebbe prevedere sempre questo livello. Oltre la norma, i DPI, le procedure...bisognerebbe aiutare i lavoratori a sviluppare la Cultura della Sicurezza e aiutarli a comprendere la finalità di avere comportamenti sicuri. La Sicurezza, non è esclusivamente un problema di norme, regole, procedure, segnalazioni. E', anche, sviluppare un pensiero autonomo rispetto alla propria salute e all'evitamento di quasi infortuni ed infortuni. Spesso, i lavoratori, soprattutto i più anziani, e di conseguenza con una seniority importante, pensano che a loro non accadrà mai nulla di grave anche se non utilizzano i DPI poiché sono esperti. L'assenza di conoscenza dei meccanismi della Percezione del Rischio e dei pregiudizi presenti nella mente, l'idea che l'utilizzo dei DPI o di lavorare seguendo in modo pedissequo le procedure, derivi solo dal fatto che si debba fare per legge, impedisce al lavoratore di pensare che sia necessario farlo affinchè non subisca degli infortuni o non sia il fautore di qualche incidente sul luogo di lavoro. Un adeguato corso di formazione esperienziale che vada ad impattare sulla sicurezza comportamentale, e quindi, sull'avere comportamenti sicuri si basa non tanto sulla valutazione del rischio, ma sul passaggio precedente ovvero sulla percezione del rischio. Diversi bias cognitivi intervengono per alterare a livello sensoriale ciò che stiamo percependo in quel momento. Per questo motivo, il corso contiene pochi aspetti teorici, ma va ad impattare, in modo forte e preciso; sul piano emotivo e sulla consapevolezza. Passaggio successivo è mostrare come i pregiudizi appartengano a tutti e, soprattutto, come, spesso, ognuno di noi pensi che non potrà mai succederci nulla di grave. Questo avviene, soprattutto, quando l'infortunio o la malattia professionale non accade in concomitanza al comportamento a rischio. Un esempio è il mancato utilizzo degli otoprotettori e l'insorgere dell'ipoacusia a distanza di diversi decenni. Proprio perchè l'insorgere della malattia, avviene dopo molti anni dal comportamento non sicuro, il lavoratore percepisce come meno dannoso il mancato utilizzo dei DPI. Più i due eventi sono concomitanti e più è facile aiutare il lavoratore a comprendere l'utilizzo dei DPI e delle procedure esatte. Altra dinamica che che modifica i comportamenti, è quello che avviene nei gruppi. La maggioranza determina i comportamenti della minoranza, in bene ed in male. Ovvero se la maggior parte dei lavoratori non usa i guanti, probabilmente il neo assunto sarà portato a non utilizzarli e, di conseguenza, ad adeguarsi alla maggioranza. Il corso di formazione ha come obiettivo il mostrare quali sono i “buchi percettivi” presenti nella nostra mente e in che modo influiscono sui comportamenti. Questo per quanto attiene ad uno sviluppo individuale. Passare da una posizione passiva (“Mi comporto così altrimenti ho delle sanzioni” ad una autonoma (“Mi comporto in modo sicuro così non mi faccio male”). Il passaggio successivo è passare dall'autonomia all'interdipendenza, aiutando il lavoratore a comprendere che comportarsi in modo sicuro evita l'insorgere di infortuni che potrebbero riguardare egli stesso ed il suo gruppo di lavoro.

Obiettivi:

  • Individuare vincoli che ostacolano la creazione e la diffusione di una cultura della sicurezza e l'adozione di comportamenti sicuri;
  • Condividere soluzioni e strumenti che aiutino a gestire comportamenti inefficaci e ad implementare comportamenti efficaci;
  • Individuare risorse individuali, di gruppo ed aziendali che rafforzino in senso verticale ed orizzontale la cultura della sicurezza;
  • Sviluppare il senso di responsabilità dei lavoratori verso se stessi ed i colleghi nell'adozione di comportamenti sicuri.
  • Sviluppare strumenti legati all'assertività ed alla proattività per diffondere e condividere la cultura della segnalazione e della sicurezza in generale.

Programma:

  • Apertura lavori e raccolta aspettative dei partecipanti al corso;
  • Le quattro D
  • DE Dimensione Emotiva della sicurezza
  • La percezione del rischio, il livello di attenzione, il livello valoriale, il livello di attenzione.
  • DCa Dimensione Cognitiva della sicurezza
  • I concetti di rischio, infortunio, pericolo, prevenzione, norme e procedure, la catena degli errori, il modello Swiss Cheese, il diagramma di Ishikawa, ostacoli organizzativi, l'errore umano ed i suoi fattori scatenanti (stress, fatica…).
  • DS Dimensione Sociale della sicurezza
  • Il gruppo, la dipendenza e l'interdipendenza, il conformismo e la minoranza attiva, comunicare in modo efficace, le dinamiche di gruppo, il ruolo della leadership, il punto di vista del leader, la cultura della segnalazione.
  • DCe Dimensione Comportamentale della Sicurezza
  • La responsabilità, i comportamenti proattivi, la resilienza, gli stili di coping, la self efficacy.
  • Il Piano Personale di Miglioramento: costruire un piano d’azione concreto per lavorare sulle proprie aree di miglioramento individuate durante il corso di formazione:
    • cosa voglio continuare a fare?
    • Cosa voglio evitare?
    • Cosa voglio iniziare a fare?

Download dispensa del corso di formazione Sicurezza comportamenti e cultura oltre la norma:

Se non partecipi al corso di formazione puoi scaricare la dispensa del corso di formazione e altri materiali didattici: accedi alla sezione download >>

Dispensa corso di formazione

Metodologia di formazione:

Olympos Group si avvale di una metodologia interattiva e dinamica: i corsi tradizionali di formazione producono molte idee… ma non abbastanza azione. Non si può trasmettere l’azione che attraverso dei “laboratori / palestre” che coniughino dinamiche di gruppo e lavori individuali sulla “vita professionale reale”: i partecipanti non ascoltano e basta, devono lavorare attivamente. Leggi tutto >>

Sedi:

  • Albino (BG) presso Olympos Group srl, via Madonna della neve, 2/1;
  • Ponte di Legno (BS) presso Olympos Group srl, Strada Statale del Passo Gavia, 24;
  • Roma presso Time for Business, via Lima, 7;
  • altre 10 sedi attivabili su richiesta (Bologna, Firenze, Genova, Milano, Padova, Torino, Trento, Udine, Venezia e Verona) solo per iscrizioni multiple (2 o più persone della stessa azienda) e pagamento della quota d'iscrizione intera.

Quota d'iscrizione:

  • € 1.100 + IVA
  • Sconto 20% iscrivendo 2 o piĆ¹ persone della stessa azienda. Leggi tutte le offerte e promozioni .

Comprensiva di coffee break, pranzo di lavoro, attestato di frequenza e materiali didattici.

Massimo 8 partecipanti a garanzia dell'efficacia della formazione.

Orari: 9-13 ; 14-18.

Formazione interaziendale

 

Corso di formazione individuale intensivo:

Realizziamo questo corso di formazione anche in versione individuale full immersion.

Corso di formazione in house / residenziale:

Se vuoi puoi realizzare questo corso di formazione direttamente presso la tua azienda: contattaci per informazioni >>.

Follow up e/o supporto individuale post corso di formazione:

per noi il vero corso di formazione inizia con la fine del corso di formazione o dicendola alla Edison "Il valore di un'idea sta nel metterla in pratica"... Tutti i nostri corsi di formazione finiscono facendo compilare ad ogni partecipante un concreto piano d'azione individuale: cosa voglio continuare a fare? Cosa voglio iniziare a fare? Cosa voglio evitare di fare? Per supportare i partecipanti nel mettere in pratica quanto appreso durante il corso di formazione, offriamo anche un comodo servizio di consulenza / coaching individuale in teleconferenza via Skype.

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori

250

+

tipologie di corsi

500

+

aziende Clienti

7500

+

corsisti formati