Gestione del tempo: riflessioni e principi guida

montagne

Questo articolo è tratto dal libro:

Più risultati in meno tempo

"Più risultati in meno tempo: come migliorare la gestione delle proprie attività lavorative" di Gianluca Gambirasio, FrancoAngeli 2007

 

Libro

IBS

Gestione del tempo: riflessioni e principi guida sulla gestione del tempo

1. Riflessioni sul tempo e principi guida

«Una delle peggiori tragedie dell’umanità è quella di rimandare il momento di cominciare a vivere. Sogniamo tutti giardini incantati al di là dell’orizzonte, invece di goderci la vista delle aiuole in fiore sotto le nostre finestre». Orazio

Esercizio: Un test per riflettere sul tempo

Le suggerisco di dedicare cinque minuti a riflettere sulla sua attuale gestione del tempo rispondendo al seguente test.
Esprima la sua opinione rispetto alle affermazioni sotto riportate utilizzando le seguenti opzioni:
1 = decisamente in disaccordo
2 = in disaccordo
3 = né d’accordo né in disaccordo
4 = d’accordo
5 = decisamente d’accordo

Affermazione

Risposta

  • Ho una quantità adeguata di tempo libero.

1

2

3

4

5

  • Riesco a tenere sotto controllo gli imprevisti e le interruzioni.

1

2

3

4

5

  • Sono puntuale e raramente arrivo in ritardo.

1

2

3

4

5

  • Sono consapevole che essere una persona disponibile, non significa dire sempre di sì. Riesco a dire di no.

1

2

3

4

5

  • Ho una chiara visione degli obiettivi che voglio raggiungere.

1

2

3

4

5

  • Focalizzo gli sforzi sulle attività prioritarie del mio lavoro.

1

2

3

4

5

  • Non finisco mai di imparare e di rimettermi in discussione.

1

2

3

4

5

  • Il primo responsabile del raggiungimento degli obiettivi che mi prefiggo sono io.

1

2

3

4

5

  • Non lascio che i miei interlocutori mi facciano perdere del tempo.

1

2

3

4

5

  • Il lavoro che faccio mi piace e mi soddisfa.

1

2

3

4

5

  • Ho un documento scritto in cui tengo sotto controllo l’andamento dei miei obiettivi.

1

2

3

4

5

  • Sono una persona che sa prendere decisioni.

1

2

3

4

5

  • Riesco a tenere in ordine il mio ambiente di lavoro e gli strumenti che utilizzo.

1

2

3

4

5

  • Mi capita raramente di sentirmi stanco ed affaticato a causa del lavoro.

1

2

3

4

5

  • Le difficoltà e i problemi non mi demotivano, anzi mi stimolano a dare il meglio.

1

2

3

4

5

  • Ho un giusto equilibrio tra il tempo dedicato alla pianificazione e quello dedicato all’azione.

1

2

3

4

5

  • Riesco quasi sempre a raggiungere gli obiettivi che mi prefiggo.

1

2

3

4

5

  • Non lascio accumulare il lavoro che occorre portare a termine.

1

2

3

4

5

  • Ho una lista in cui scrivo e tengo sotto controllo le mie priorità.

1

2

3

4

5

  • Riesco a limitare al tempo strettamente necessario la durata delle telefonate e degli incontri.

1

2

3

4

5

  • Ritengo che sia indispensabile dedicare del tempo alla pianificazione.

1

2

3

4

5

  • Sono soddisfatto del mio attuale metodo di lavoro.

1

2

3

4

5

  • Sono alla costante ricerca di nuove idee.

1

2

3

4

5

  • Sono consapevole che i risultati di un anno di lavoro sono la somma dei risultati di ogni singolo giorno di lavoro.

1

2

3

4

5

  • Quasi mai mi succede di fare dei lavori che potrebbero essere fatti da altri.

1

2

3

4

5

  • Sono capace di utilizzare la sintesi nel leggere, nel parlare e nello scrivere.

1

2

3

4

5

  • Rispetto quasi sempre gli impegni presi e le scadenze.

1

2

3

4

5

  • Sono consapevole di quanto tempo dedico ad ogni attività del mio lavoro.

1

2

3

4

5

  • Ho sempre ben presente la differenza tra l’importanza e l’urgenza di quello che faccio.

1

2

3

4

5

  • Le riunioni e/o gli incontri che organizzo con le altre persone finiscono nei tempi previsti.

1

2

3

4

5

Ora che ha terminato di compilare il test, sommi i punteggi di ogni risposta e legga il relativo profilo emerso:

  • punteggio totale tra 30 e 70: esistono ottimi margini per migliorare la sua efficienza ed efficacia lavorativa, si prenda almeno una mezza giornata per analizzare il suo attuale metodo di lavoro e definire almeno tre cambiamenti da iniziare subito a mettere in atto;
  • punteggio totale tra 71 e 110: attuando ancora alcuni importanti accorgimenti le sarà possibile riscontrare un significativo miglioramento nelle sue attuali performance lavorative;
  • punteggio totale tra 111 e 150: è già sulla strada dell’utilizzo efficiente del tempo, continui a lavorare sui piccoli dettagli per perfezionare ulteriormente il metodo di lavoro. Anche Valentino Rossi ed il suo team, non si stancano mai di ricercare quei piccoli dettagli che possono consentire di guadagnare ancora un centesimo al giro. Può sembrare poco ma può essere quel centesimo decisivo per arrivare primi al traguardo.

 

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori aziendali

250

+

corsi e team building

500

+

aziende Clienti

15000

+

partecipanti