Agostino Da Polenza imprenditore

montagne

 

Articolo tratto dal libro:

La montagna: una scuola di management
"La montagna: una scuola di management. La determinazione del singolo e della squadra sono le chiavi del successo sul K2 come in azienda" di Agostino Da Polenza (Presidente Everest-K2-CNR) e Gianluca Gambirasio, FrancoAngeli 2008
 

Libro

IBS

8 Agostino Da Polenza imprenditore

 

«L’unico posto in cui “successo” viene prima di “sudore” è il dizionario». Vidal Sassoon

Sul finire degli anni ’80 si fa di nuovo strada l’idea che l’alpinismo non è l’unico modo di intendere la montagna. Bisogna cercare qualcosa che vada oltre l’exploit. Dall’incontro tra Agostino Da Polenza e il prof. Ardito Desio prende allora forma un’illuminata intuizione. Assieme al Professore, nel 1987, Agostino Da Polenza fonda e dirige il Progetto Ev-K²-CNR che dà il via alle campagne di rimisurazione dell’Everest e del K2, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) .
Dopo solo due anni di attività, nel 1989, nasce l’Associazione “Comitato Ev-K2-CNR", un ente privato autonomo, senza scopo di lucro, che promuove e sviluppa attività di ricerca scientifica e tecnologica nelle regioni montane con particolare interesse alle catene dell’ Hindu Kush – Karakorum – Himalaya (HKKH),  in Nepal, Pakistan, Cina (Regione Autonoma del Tibet), India e Bhutan.
Dal 1990, con la realizzazione del Laboratorio-Osservatorio Internazionale Piramide, inaugurato dallo stesso Desio, il Progetto dispone di una "base logistica" per la ricerca scientifica dalle caratteristiche uniche ed eccezionali.
Il Comitato opera in conformità con le strategie e gli impegni del CNR, per la gestione delle attività di ricerca, nello sviluppo delle conoscenze, nella promozione e nella gestione di reti per la ricerca e l’innovazione, nel supporto alle azioni della Pubblica Amministrazione e nella verifica della disponibilità di tecnologie e di soluzioni più idonee ai bisogni delle popolazioni di montagna nelle azioni di capacity building e cooperazione internazionale. In questa direzione vengono attuati ogni anno circa una dozzina di progetti, inquadrati nell’ambito di una programmazione strategica triennale.
Costituito da ricercatori del CNR, da studiosi delle Università italiane e internazionali, e da esperti di settore, sviluppa le sue attività nell’ambito di accordi intergovernativi e inter-istituzionali e, grazie ad una ricca rete di collaborazioni - agenzie dell’ONU, organi del CNR, enti e ONG - garantisce i più alti livelli di qualità del suo lavoro e l’ottimizzazione delle ricadute dei suoi risultati scientifici.
In questo modo, anno dopo anno, con il sostegno del CNR, del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ed il Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, il Comitato contribuisce concretamente nell’ambito delle proprie iniziative mirate al miglioramento del benessere, della qualità della vita e delle opportunità per le popolazioni di montagna, oltre che alla protezione e valorizzazione delle risorse naturali.
La missione del Comitato Ev-K2-CNR è di fornire un supporto scientifico specializzato ai processi di sviluppo sostenibile in aree remote di alta quota, per garantire la tutela dell’ambiente e la qualità della vita degli abitanti. Tutto questo attraverso l’approfondimento delle cognizioni scientifiche, il trasferimento delle conoscenze acquisite  applicate alla gestione sostenibile del territorio, la prosecuzione di attività di capacity building e la promozione di attività di cooperazione, nel rispetto delle culture e delle tradizioni locali.

 

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori aziendali

250

+

corsi e team building

500

+

aziende Clienti

15000

+

partecipanti