La formazione aziendale

montagne

Articolo tratto dal libro:

La montagna: una scuola di management
"La montagna: una scuola di management. La determinazione del singolo e della squadra sono le chiavi del successo sul K2 come in azienda" di Agostino Da Polenza (Presidente Everest-K2-CNR) e Gianluca Gambirasio, FrancoAngeli 2008
 

Libro

IBS

20 La formazione aziendale

 

«Lavorare senza essere formati è come scendere in campo senza essere allenati». Stefano Greco

La formazione è un processo di apprendimento pianificato, non casuale, che permette alle persone di diventare più efficaci nello svolgere il proprio lavoro. (Peter Bramley, Evaluating Training)
La nozione di formazione ha avuto evoluzioni significative nel tempo: da un concetto di “imparare in concreto un certo mestiere” oggi assume un’accezione più ampia in cui si coinvolge la trasformazione degli atteggiamenti, comportamenti, mentalità, che insieme portano non soltanto ad eseguire lavori nuovi e differenti, ma anche e soprattutto ad interpretare in modo differente il proprio lavoro (E. Auteri, O. Buana “La gestione del personale” ETAS libri).
La formazione in una definizione più ampia comprende anche la conoscenza, consiste quindi in un processo di apprendimento che ha l’obiettivo di acquisire nuove “competenze”, ossia l’insieme di conoscenze, atteggiamenti e abilità pratiche correlate fra loro che rendono una persona idonea a svolgere efficacemente il proprio lavoro. (conoscenza, capacità, esperienza, ecc…) (Concetta Carnevale “La valutazione degli investimenti in formazione”).
La formazione aziendale riveste un ruolo ancora più importante quando si lega alla necessità per molti ruoli aziendali di adattarsi, reagire o anche anticipare i cambiamenti. A causa dell’incertezza ed instabilità in ogni settore economico, la formazione diventa uno strumento per trovare spunti di riflessione e di cambiamento che consentono una migliore efficacia per il proprio lavoro. A conferma dell’importanza che la formazione ha assunto nella nostra società moderna, il diritto alla formazione continua è stato anche inserito nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea (Titolo II, art. 74).
La formazione in azienda svolge diverse funzioni positive tra le quali annoveriamo:

  • supporto alla realizzazione dei piani di crescita aziendali;
  • opportunità per allenarsi concretamente nel proprio ruolo professionale;
  • gratifica ed incentivo per il personale;
  • occasione di scambio e confronto di esperienze con i colleghi;
  • facilitazione dei cambiamenti;
  • sviluppo delle conoscenze, delle capacità e delle competenze delle persone;
  • arricchimento culturale a livello personale e professionale.

In Italia il settore della formazione aziendale è una vera e propria giungla. Chiunque, anche senza alcuna qualifica né esperienza, può definirsi un formatore proponendo corsi, consulenze strabilianti, coaching, outdoor, miracoli e quant'altro.
Cercando su Google si ottengono circa 374.000 pagine in italiano per formazione aziendale e 394.000 pagine per consulenza aziendale e cercando società di formazione nel sito delle Pagine Gialle appaiono oltre 20 pagine di risultati (ricerche effettuate in data 22 gennaio 2008).
L’offerta è quanto mai ricca e variegata: free lance, ex dirigenti, docenti universitari, giornalisti, uomini d’azienda, associazioni di categoria, neolaureati, società private e pubbliche, enti certificati e non, agenti di commercio, imprenditori e così via.
In qualsiasi ambito aziendale dal marketing alla logistica, dal sistema informativo agli acquisti, dall’amministrazione all’assistenza tecnica è facilissimo trovare centinaia se non migliaia di formatori pronti a dichiararsi degli esperti qualificati e dei veri e propri professionisti.
Le aziende ricevono ogni giorno e-mail promozionali, telefonate per fissare incontri conoscitivi, cataloghi con le ultime novità ed altro. Spesso basta anche solo dire la parola società di formazione ad una centralinista per farle chiudere la telefonata con un classico: <<ci mandi una e-mail o un fax di presentazione e se siamo interessati la ricontatteremo>>.
Anche dal punto di vista dei costi non c’e’ che l’imbarazzo: dall’apparente gratuito (ad esempio per la formazione finanziata) fino a cifre a cinque zeri per una sola giornata (ad esempio per l’intervento in una convention di un guru del management riconosciuto ed apprezzato a livello internazionale ed autore di numerosi best seller). Abbiamo utilizzato volutamente il termine “apparente gratuito” in quanto un’azienda sostiene sempre e comunque un costo quando coinvolge il suo personale in un intervento formativo, pensiamo anche solo al tempo dedicato dai partecipanti.
Nella giungla della formazione aziendale il rischio della confusione e dell’errore è sempre in agguato.
Il rischio è che siano sempre meno i manager ad avere tempo disponibile o a renderlo tale per dedicarlo ai processi di sviluppo basati sulla formazione. Tutto questo naturalmente è molto grave, dal momento che senza sviluppo del personale e dell’azienda, l’unica alternativa è il declino.

Molte aziende sono convinte che per salvare la nave che affonda bisogna svuotare l’acqua con i secchi piuttosto che adoperarsi per tappare le falle e poi provvedere alla costruzione di un nuovo e più resistente scafo. La formazione è una formidabile occasione di crescita personale e professionale per le persone e per l’azienda.

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori

250

+

tipologie di corsi

500

+

aziende Clienti

7500

+

corsisti formati