Design Thinking: corso online Visualizza ingrandito

Solo online

Design Thinking: corso online

Corso di formazione online: Design Thinking

Maggiori dettagli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 9 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 9 Punti fedeltà può essere convertito in un buono di 1,80 €.


95,00 € tasse escl.

Dettagli

I nostri corsi di formazione online propongono numerosi materiali didattici ed esercitazioni tra cui: articoli, presentazioni, la dispensa del corso (la stessa che consegnamo ai partecipanti dei corsi in aula), quiz e test di valutazione dell'apprendimento, esercizi, bibliografia di supporto, link utili, video, ecc.

Avrete inoltre a disposizione un tutor del corso online (il formatore del corso) per rispondere alle vostre domande.

Una volta che avete ultimato la frequenza del corso di formazione online e superato con successo i relativi test di valutazione dell'apprendimento, ricevere un attestato di frequenza.

Come fare per utilizzare i corsi di formazione online:

  1. Acquista il corso di tuo interesse nell'E-Shop;
  2. Ricevi username e password;
  3. Collegati alla pagina http://www.olympos.it/moodle e buon corso!

 

Piattaforma online utilizzata: Moodle. E' sufficiente essere connessi ad Internet!

 

Obiettivi del corso Design Thinking:

  • conoscere e capire l'approccio del Design Thinking
  • saper utilizzare gli strumenti e le tecniche del Design Thinking

Programma del corso Design Thinking:

  • Apertura lavori e raccolta aspettative dei partecipanti al corso;
  • Introduzione teorica al Design Thinking e Service Design Thinking: che cos'è? Da dove viene? Perché ora?
  • A cosa serve e quali sono le sfide del Design Thinking.
  • Le principali scuole di pensiero del Design Thinking
  • Dove trovare più informazioni.
  • Mappatura degli attori chiave: fornisce una panoramica dell'ecosistema aziendale: analisi di tutti i soggetti che si scambiano "valore" nella complessa organizzazione aziendale.
  • Mappatura del valore degli attori chiave: analisi del valore scambiato tra gli attori chiave e del conseguente grado di interesse reciproco nella collaborazione.
  • Analisi dei dati: raccolta dei dati chiave disponibili in azienda. Spesso le aziende dispongono di tanti dati quantitativi ma di pochi o nessun dato qualitativo. Attraverso l'analisi vedremo quali sono i dati mancanti e come fare per ottenerli.
  • Ricerche qualitative: necessarie all'identificazione della tipologia di Clienti (interni/esterni) da un punto di vista qualitativo, ovvero quello che attiene all'intimo delle persone: motivazioni, emozioni, scopi, ecc. Vedremo una panoramica degli strumenti utili a raccogliere questo tipo di informazioni che ci permetteranno poi di "costruire" i profili delle "Persone".
  • Persone: archetipi di tipologie di Clienti (interni/esterni). Vedremo come si identificano e se ne costruiscono i profili.
  • Mappatura dell'esperienza del Cliente: entrando in empatia con le Persone, faremo loro compiere un viaggio nell'ecosistema in cui opera l'azienda registrando scopi, motivazioni, emozioni, momenti di soddisfazione e di delusione. L'insieme del tracciato disvela le diverse e concrete opportunità di miglioramento dell'esperienza del Cliente, offrendo spunti preziosi per l'ideazione di nuovi servizi, prodotti, organizzazioni o processi, altamente desiderabili.
  • Generazione dell'idea: vedremo e metteremo in pratica, alcuni dei più efficaci strumenti del Design Thinking che favoriscono la formazione e la selezione delle idee: brain-game storming.
  • Prototipazione rapida: la trasformazione dell'idea in un racconto visivo e/o in un rudimentale manufatto, di costo irrisorio, che esprima il concetto in modo comprensibile per tutti. Vedremo alcune delle varie soluzioni possibili e ne applicheremo qualcuna.
  • Prototipazione rapida, fase di test: processo iterativo di test e aggiustamenti successivi sino alla messa a punto della soluzione "ideale": fattibile, desiderabile ed economicamente redditizia.
  • Progetto pilota e implementazione: passaggio dal prototipo "concettuale" alla sua adozione definitiva: costruzione del modello di business e piano di lancio definitivo preceduto, quando necessario, dall'avvio di un progetto pilota in ambiente di prova.
  • Il Piano Personale di Miglioramento: costruire un piano d’azione concreto per lavorare sulle proprie aree di miglioramento individuate durante il corso di formazione:
    • cosa voglio continuare a fare?
    • Cosa voglio evitare?
    • Cosa voglio iniziare a fare?