Manager di nuova nomina: corso online Visualizza ingrandito

Solo online

Manager di nuova nomina: corso online

Corso di formazione online: Manager di nuova nomina

Maggiori dettagli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 9 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 9 Punti fedeltà può essere convertito in un buono di 1,80 €.


95,00 €

Dettagli

I nostri corsi di formazione online propongono numerosi materiali didattici ed esercitazioni tra cui: articoli, presentazioni, la dispensa del corso (la stessa che consegnamo ai partecipanti dei corsi in aula), quiz e test di valutazione dell'apprendimento, esercizi, bibliografia di supporto, link utili, video, ecc.

Essendo i nostri corsi in aula totalmente personalizzati in base ai partecipanti, i nostri corsi di formazione online non sono dei video corsi ma una raccolta molto completa di materiali didattici di supporto. Ci sono naturalmente anche video pillole di formazione della durata media di circa 2 minuti cad.

Avrete inoltre a disposizione un tutor del corso online (il formatore del corso) per rispondere alle vostre domande.

Una volta che avete ultimato la frequenza del corso di formazione online e superato con successo i relativi test di valutazione dell'apprendimento, ricevere un attestato di frequenza.

Come fare per utilizzare i corsi di formazione online:

  1. Acquista il corso di tuo interesse nell'E-Shop;
  2. Ricevi username e password;
  3. Collegati alla pagina http://www.olympos.it/moodle e buon corso!

 

Piattaforma online utilizzata: Moodle. E' sufficiente essere connessi ad Internet!

 

Premessa: Manager di nuova nomina

Analizziamo la situazione in cui un valido profilo tecnico viene promosso a ruolo di capo. In un ruolo tecnico i risultati dipendono direttamente dall'impegno e dall'abilità del titolare della posizione, i problemi possono essere risolti in autonomia, la programmazione dell'attività è relativamente semplice. 
La stessa persona, una volta promossa al ruolo di responsabile, si accorgerà che i suoi risultati non dipendono più direttamente da lui, ma dal team. 
Inoltre, nel ruolo di responsabile, si troverà a svolgere una serie di attività nuove, magari prima "subite" ma mai "esercitate": selezionare, inserire, affiancare, formare il personale, motivare e delegare, programmare e coordinare le attività di persone diverse, riprendere, valutare, definire e comunicare gli obiettivi, assegnare compiti, prendere decisioni, gestire colloqui e riunioni…
Il capo di nuova nomina sente il peso della responsabilità e rischia di ritrovarsi in una situazione di solitudine, prima faceva parte di un gruppo, ora rispetto alla Direzione aziendale la sua responsabilità è enormemente accresciuta.

Come parte di un gruppo di lavoro probabilmente eri focalizzato su:

  • Esecuzione di compiti
  • Usare competenze tecniche
  • Usare abilità specifiche
  • Avere compiti delegati a te
  • Conoscere profondamente il compito

Come operativo ti era richiesto di:

  • Essere un esperto nel lavoro che fai
  • Avere familiarità con i problemi che possono sorgere nel lavoro
  • Tranquillo con la maggior parte dei compiti associati con il lavoro
  • A tuo agio con le persone che entrano in relazione di lavoro con te.

Come capo, con quindi un ruolo manageriale, potresti aver già avuto la percezione:

  • di perdere il senso di essere un esperto;
  • di usare più tempo a pianificare e controllare il lavoro e il prodotto di altri del tuo team piuttosto che fare di persona un lavoro;
  • che alcuni problemi che sorgono potrebbero essere difficili da risolvere perché non hai esperienze di riferimento da utilizzare per la risoluzione;
  • di non aver familiarità con gli obiettivi che ti sono richiesti;
    di non aver familiarità con tutte le persone con cui hai bisogno di collaborare per raggiungere i tuoi obiettivi.

Per svolgere al meglio il ruolo è importante comprendere su quali aree di attività è necessario focalizzasi, evitando la trappola di rimanere incagliati nell'operatività: errore tipico di chi è stato messo a capo del gruppo dei colleghi di cui faceva parte.

Ma passare da un ruolo operativo a un ruolo manageriale o di coordinamento, non è semplice né immediato.

Alcune delle "trappole" che abbiamo riscontrato più frequentemente sono:

Continuare a fare quello che si faceva prima:

  • occuparsi in via prioritaria di attività operative;
  • sentirsi responsabili di tutto e agire di conseguenza, col rischio di diventare il tutto-fare o il tappabuchi e di perdere autorevolezza;
  • sostituirsi ai collaboratori nel risolvere le situazioni difficili;
  • cercare di mostrare di essere sempre il più competente tecnicamente e di avere tutte le informazioni;
  • accorrere a ogni problema;

Trascurare o stentare a intraprendere le attività proprie di un ruolo manageriale come le seguenti:

  • prendersi tempo per organizzare il lavoro del team;
  • gestire lo sviluppo: motivare i talenti, supportare chi rischia di rimanere indietro;
  • dare feed back puntuali (soprattutto quelli positivi);
  • ribadire, riprendere, chiarire obiettivi, aspettative, priorità;
  • dedicare tempo adeguato alle relazioni e al coordinamento: impostare metodi e strumenti, deleghe, tenere riunioni, ecc.;

Obiettivi del corso Manager di nuova nomina:

  • acquisire conoscenze e tecniche per affrontare con successo il nuovo ruolo di manager;
  • cambiare approccio all'impostazione del lavoro per raggiungere i nuovi obiettivi: da ruolo operativo a ruolo manageriale.

Programma del corso Manager di nuova nomina:

  • il ruolo di un manager:
    • sapere (conoscenze manageriali)
    • saper fare e far fare (competenze manageriali)
    • saper essere (atteggiamenti manageriali)
  • le 4 aree chiave:
    • la pianificazione: dove siamo? Dove vogliamo andare? Come vogliamo fare per arrivarci?
    • l'organizzazione: metodologia di lavoro;
    • la motivazione: appassionare i collaboratori al lavoro;
    • il controllo: monitorare strada facendo lo stato avanzamento lavori;
  • il decalogo di un manager efficace: cosa fare / cosa non fare;
  • essere operativi ed essere un manager quali differenze?
  • autodiagnosi dei punti di forza e delle aree di miglioramento propri e dei componenti il team di lavoro;
  • gestire il momento dell'investitura ufficiale: partire con il piede giusto
  • essere riconosciuto come un leader;
  • la comunicazione con i propri collaboratori;
  • la gestione e la motivazione del proprio team di lavoro;
  • esercitare efficacemente la delega;
  • la conduzione dei colloqui individuali e delle riunioni con il team;
  • adattare il proprio stile in funzione del singolo collaboratore;
  • la gestione dei casi difficili e dei conflitti;
  • il Piano Personale di Miglioramento: costruire un piano d’azione concreto per lavorare sulle proprie aree di miglioramento individuate durante il corso di formazione:
    • cosa voglio continuare a fare?
    • Cosa voglio evitare?
    • Cosa voglio iniziare a fare?

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: