Obiettivo S.M.A.R.T.

montagne

Obiettivo S.M.A.R.T.

Per delineare dove vogliamo andare è necessario prefiggersi degli obiettivi: pianificare non significa però semplicemente desiderare o sognare un obiettivo, ma è fondamentale:
Stabilire con precisione quali sono i risultati che vogliamo conseguire;
decidere quanto siamo disposti a fare per raggiungere questo traguardo: le risorse (tempo e denaro) che vogliamo impiegare.

Se non consideriamo questi due elementi si rischia di ottenere una pianificazione non corretta:

  • si fantasticano i risultati: sognare ad occhi aperti;
  • si tiene conto solo delle risorse: impegni non mirati al raggiungimento di un obiettivo preciso, non si stabiliscono le finalità.

Uno dei principali acronimi utilizzati nel mondo manageriale per evidenziare come deve essere definito nel concreto un obiettivo è l’acronimo S.M.A.R.T.:
In inglese smart significa furbo, astuto, intelligente e, nel nostro caso, si riferisce alla definizione di un obiettivo che deve essere:

Specifico: cosa voglio fare?
L’obiettivo deve essere chiaro per tutti, conciso e circoscritto;

Misurabile: posso misurare i progressi raggiunti?
L’obiettivo deve essere quantificabile, per poter verificare il raggiungimento dello stesso;

Attraente: vale la pena impegnarsi per raggiungere questo obiettivo? Lo desidero realmente così intensamente? È un obiettivo abbastanza ambizioso da spingermi a realizzarlo?
Più un obiettivo è per noi attraente, più saremo motivati impegnarci al massimo per raggiungere il traguardo;
Raggiungibile: ho stabilito un obiettivo per me ambizioso ma realizzabile o semplicemente impossibili? L’obiettivo deve essere sfidante, ma allo stesso tempo raggiungibile. Se già in partenza lo reputiamo impossibile da raggiungere sicuramente non metteremo in campo il 100% del nostro impegno.

Tempificato: quanto tempo ho previsto di impiegarci per raggiungerlo?
L’obiettivo deve chiaramente tener conto del tempo entro il quale deve essere conseguito evidenziando, se necessario, anche le fasi intermedie.

Ad esempio, acquisire nuovi Clienti è un obiettivo poco Smart... (generico, non misurabile e non tempificato). Acquisire ogni mese almeno due nuovi Clienti finali in Liguria per i primi sei mesi del prossimo anno che effettuino un ordine di almeno Euro 1000 e definire il relativo piano d’azione è molto più Smart.
Esprimere l’obiettivo in modo smart ci consente di prendere un impegno maggiore con noi stessi e con la sfida, avendo anche la possibilità di misurare lo stato di avanzamento dei lavori e di prendere gli opportuni provvedimenti se necessario.

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori aziendali

250

+

corsi e team building

500

+

aziende Clienti

15000

+

partecipanti