Glossario della formazione aziendale

montagne

10. Glossario della formazione aziendale

«E' molto volgare parlare come un dentista quando non si è dentisti. Produce una falsa impressione». Oscar Wilde

 

 

 

 

Come tutte le professioni anche quella del formatore aziendale ha tutta una serie di termini tecnici che è bene conoscere.
Di seguito viene riportato un piccolo glossario con alcuni di questi termini.

Action learning
L'action learning è un metodo fondato sull’azione che si basa sull’analisi delle proprie esperienze al fine di migliorare professionalmente attraverso l’azione e la riflessione sull’azione messa in atto.

Addestramento
L’addestramento è un tipo di insegnamento di carattere tecnico-pratico per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro e/o una maggiore qualificazione.

Affiancamento
L’affiancamento mira a sostenere e supportare un soggetto in fase di apprendimento attraverso la vicinanza ad una persona che ha già maturato una significativa esperienza e da cui è quindi possibile apprendere.

Aforisma
L’aforisma è una breve enunciazione che esprime una sentenza filosofica o un precetto di vita.

Analisi a tavolino
L’analisi a tavolino consiste nello studio preliminare di tutte le informazioni che possono risultare utili per meglio progettare e personalizzare un intervento formativo. Durante l’analisi a tavolino vengono raccolte ed analizzate le informazioni provenienti da più fonti come ad esempio: siti web, relazioni, presentazioni interne, documentazione dei precedenti interventi formativi, profilo dei partecipanti al corso, cataloghi prodotti, meeting report, ecc.

Analisi dei bisogni formativi
L’analisi dei fabbisogni formativi è un’attività di ricerca delle informazioni utili per l’esatta individuazione dei bisogni di formazione delle persone appartenenti ad un’azienda. L’analisi dei fabbisogni formativi è volta a formulare interventi specifici partendo dai bisogni espressi dagli individui in termini di conoscenze, competenze e motivazioni e dal sistema di attese reciproche tra organizzazione e persone che la compongono.

Aneddoto
La parola aneddoto (dal greco anékdotos, inedito) sta ad indicare una il racconto di una curiosità relativa ad un noto evento e/o personaggio.

Animatore
L’animatore è colui che all’interno di un gruppo di lavoro ha la funzione di agevolare lo svolgimento di un determinato compito al fine di far raggiungere al gruppo gli obiettivi prefissati.

Apprendimento
L’apprendimento è il processo finalizzato all’acquisizione di conoscenze, competenze e/o capacità.

Apprendistato
L’apprendistato è una tipologia di rapporto di lavoro riservato ai giovani neoinseriti in un’azienda (apprendisti) che prevede un’alternanza tra formazione teorica ed esperienza lavorativa sul campo.

Assessment
La parola assessment deriva dall'inglese to assess, che significa valutare, stimare il valore. L’assessment è una metodologia che mira a valutare le competenze e/o il potenziale di una persona in azienda.

Atteggiamento
L'atteggiamento è la predisposizione di una persona, influenzata da numerosi fattori (convinzioni religiose, classe sociale, ambiente, esperienze passate, ecc), nel produrre determinate risposte (i comportamenti) di fronte agli stimoli che riceve (situazioni, persone, ecc.).

Attestato di frequenza
L’attestato di frequenza permette di certificare la partecipazione ad un’attività formativa.

Attitudine
Il termine attitudine indica la predisposizione di una persona nel conseguire risultati di successo in una specifica tipologia attività.

Audio corso di formazione
L’audio corso di formazione rappresenta un corso di formazione usufruibile attraverso l’ascolto di un supporto audio (es. cd rom musicale, audiocassetta, file MP3 in un sito internet).

Audit
L’audit è la raccolta di informazioni utili per la progettazione e la personalizzazione di un intervento formativo. Tra i più classici strumenti per lo svolgimento dell’audit vi sono: interviste a campione, questionari informativi, analisi a tavolino della documentazione, mistery Client, affiancamenti, focus group, ecc.

Autodiagnosi
L’autodiagnosi è una diagnosi che può essere somministrata ed interpretata autonomamente da parte delle persone in quanto contiene tutte le informazioni utili per capire come interpretare i risultati emersi.

Bibliografia
La bibliografia è l’elenco delle opere scritte in relazione ad uno specifico argomento e/o ad un autore catalogate in modo strutturato.

Bilancio della formazione
Il bilancio della formazione rappresenta il documento che viene realizzato al termine di un percorso formativo e che ne riporta le principali evidenze emerse: ad esempio risultati raggiunti, principali criticità emerse, spunti per i successivi interventi formativi, report delle schede di valutazione, ecc.

Bisogno formativo
Il bisogno formativo è il divario tra le competenze attuali e quelle da acquisire che è opportuno colmare per riuscire a svolgere al meglio il proprio ruolo lavorativo.

Brainstorming
Il brainstorming (letteralmente: tempesta cerebrale) è una tecnica per facilitare la creatività che privilegia la generazione di una notevole quantità di idee per riuscire a definire soluzioni realmente innovative.

Briefing
Il briefing è l’incontro tra il committente e la società di formazione volto a raccogliere le informazioni necessarie per l’ideazione e la progettazione di un intervento di formazione. Nel briefing sono tra l’altro racchiusi gli obiettivi strategici della formazione, le ragioni che la giustificano e le risorse delle quali si disporrà per la sua attuazione

Business coaching
Il business coaching è un processo pianificato per accompagnare le persone nel raggiungimento degli obiettivi professionali desiderati. Tale approccio prevede un’attività di coaching di sostegno individuale e programmi specifici focalizzati sull'auto-consapevolezza personale e sul proprio senso di auto-efficacia al fine di facilitare lo sviluppo delle proprie potenzialità in ambito lavorativo.

Business game
E’ un gioco di ruolo che simula i diversi scenari di una situazione aziendale, in cui l’utente deve prendere decisioni. Come nella realtà, ogni decisione andrà a modificare lo scenario di riferimento.

Capacità
La capacità indica la potenzialità (mai statica) dell’essere umano a operare, ragionare, comportarsi in un determinato modo. Si riferiscono a ciò che un soggetto può fare.

Case history
Il case history è un caso reale, esempio completo, della storia di un processo aziendale utilizzato per studiare o dimostrare un determinato fenomeno dal quale si può trarre insegnamento.

Centro di formazione
Il centro di formazione è un istituto che si pone l’obiettivo di sostenere studenti e lavoratori nel migliorare la propria formazione professionale.

Change management
Il termine change management (governo della transizione) indica il governo dei processi di cambiamento attraverso lo sviluppo delle persone, della cultura aziendale e dei processi organizzativi. Lo scopo del change management è di gestire il cambiamento in modo positivo e proficuo.

Check list
Check list cioè lista di controllo. Indica un elenco minuzioso di cose da fare, da non fare o da controllare per svolgere una specifica attività.

Citazione
La citazione è una riproduzione di una parte di un testo riportata da una persona diversa dall’autore.

Coach
Il termine coach indica un professionista che è in grado di supportare un soggetto (coachee) nel raggiungere gli obiettivi (personali o professionali) sviluppando al meglio le sue potenzialità. Il Coach svolge il ruolo di “allenatore” attraverso un processo individuale di crescita personale.

Coachee
Il termine coachee indica colui che in un percorso di coaching viene “allenato” da parte del proprio coach (l’allenatore).

Coaching
Il coaching mira a favorire la crescita personale e/o professionale di una persona attraverso un supporto individuale e personalizzato. Un coach (persona esperta) supporta un'altra persona (coachee) nel raggiungere specifici obiettivi sfruttando appieno le sue potenzialità. Il coach non fornisce soluzioni, aiuta il coachee a trovarle.

Committente
Il committente è colui che commissiona o affida un lavoro (dal latino “committ?nte", cioè affidare") ad un professionista e/o società.

Competenze trasversali (soft skill)
Le competenze trasversali sono quelle utilizzabili in diversi ambiti e ruoli lavorativi. Alcuni esempi di competenze trasversali sono la capacità di ottimizzare il tempo lavorativo, di gestire e motivare i collaboratori, di comunicare in modo efficace ecc. Le competenze trasversali fanno quindi sempre parte della valigia della professionalità di una persona.

Comportamento
Il comportamento indica l’insieme delle azioni di una persona in seguito ad uno stimolo derivante dall’ambiente (interno o esterno). Può essere volontario o involontario, consapevole o inconsapevole. I comportamenti sono influenzati in particolare dagli atteggiamenti e dai valori che si sono consolidati nel corso della sua vita.

Comunicazione
Azione che mette in comune. La comunicazione avviene a livello verbale (il contenuto), non verbale (le immagini che trasmettiamo) e paraverbale (volume, timbro, tono, velocità, ecc.).

Conference
La conference è una riunione ove più persone sono riunite per discutere.

Conference call
La conference call è un incontro che si svolge tramite tra due o più soggetti collocati in luoghi differenti tramite telefono o videoconferenza.

Conoscenza
Il termine conoscenza indica il sapere acquisito (le informazioni) dal soggetto tramite l’esperienza o l’apprendimento.

Consulente junior
Il consulente junior è un consulente neo inserito all’interno di una società di consulenza e/o con un livello di esperienza che limita il suo intervento ad alcuni progetti di minor rilevanza.

Consulente senior
Il consulente senior è un consulente di una società di consulenza che ha maturato nel corso degli anni una significativa esperienza sui temi di sua specializzazione ed intervento.

Consultant
Consulente aziendale.

Consulting
Il termine consulting è utilizzato per definire il mondo della consulenza aziendale.

Convegno
Il convegno è un incontro a tema, ove un gruppo di persone si riunisce per discutere e confrontarsi.

Cooking training
Il cooking training è una metodologia di formazione esperienziale per lavorare sul tema del team building attraverso la metafora della cucina. Anche per cucinare è necessario organizzare le risorse, le conoscenze, il tempo a disposizione e collaborare per il raggiungimento dell’obiettivo finale: preparare un pranzo e/o una cena di successo. Il cooking training mette il soggetto in una situazione fuori dagli schemi abituali all’interno della quale il partecipante deve mettersi in gioco al fine di migliorare le proprie competenze. Il cooking training mira allo sviluppo della creatività, della fantasia e del teamwork.

Corporate university
Con il termine corporate university si intende una scuola di formazione interna ad una azienda destinata al personale interno o esterno. Si tratta di un’iniziativa organizzata di solito da grandi aziende.

Credito formativo
Il credito formativo indica il valore dell’apprendimento acquisito o da acquisire da un soggetto in apprendimento. E’ un termine utilizzato in particolare in ambito universitario.

Dialettica
La dialettica è un termine di origine greca che deriva da dialektike: dialogare attraverso l’arte. Dal greco dià-legein (dialogare) e tèchne (arte). La dialettica indica l’abilità nel discutere, argomentare.

Didattica
Il termine didattica deriva dal greco didàsko (insegno). La didattica indica le modalità scelte dal trainer per insegnare.

Diploma di partecipazione
Il diploma di partecipazione attesta la proficua partecipazione di un soggetto ad uno specifico corso o attività di formazione.

Educazione
L’educazione è il processo di acquisizione da parte del soggetto di corrette norme di comportamento sociale.

E-learning
L’e-learning (formazione a distanza) è un processo formativo che si avvale di una piattaforma tecnologica.

Enti di formazione accreditati
Gli enti di formazione accreditati sono organizzazioni che possono erogare corsi di formazione professionale finanziati da un ente pubblico (es. Fondo Sociale Europeo, Regione Lombardia). Gli enti di formazione si definiscono accreditati a seguito di una valutazione formale, relativa alla qualità del servizio offerto, effettuata da specifiche commissioni regionali o provinciali e dal rispetto dei parametri richiesti (es. normative sulla sicurezza, certificazione ISO, dimensioni aziendali, ecc.).

Erogazione
Con il termine di erogazione s’intende la fase di attuazione di un intervento formativo che succede alla fase di progettazione dello stesso.

Expertise
Il termine expertise indica una persona che a seguito di un’esperienza diretta e pratica è diventata esperta e preparata su una specifica area di competenza.

Facilitatore
Il ruolo del facilitatore consiste nello stimolare ed incoraggiare i partecipanti ad un gruppo di lavoro nel raggiungere un obiettivo, attraverso la riflessione, l’azione ed il coinvolgimento con domande, esercitazioni, lavori in sottogruppo ed altro.

Fantasie guidate
Le fantasie guidate sono delle attività volte a stimolare l’immaginazione e la riflessione. Le fantasia guidate sono definite dalla Gestalt tecniche espressive.

Feedback
Il feedback nella comunicazione è il messaggio di ritorno che permette all’emittente di verificare come le informazioni date sono state recepite dal destinatario.

Focus group
Il focus group è una tecnica di intervista qualitativa di gruppo volta ad approfondire una determinata tematica attraverso una metodologia interattiva in cui un facilitatore ha il compito di stimolare la discussione e il confronto tra i partecipanti.

Follow up
Nell’incontro di follow up i partecipanti ad un corso si ritrovano a distanza di tempo per analizzare insieme i risultati raggiunti, riprendere ed approfondire i temi affrontati nella formazione, valutare a freddo l’intervento formativo.

Formazione a catalogo
La formazione a catalogo presenta la formazione che viene offerta da parte di un ente di formazione e/o società di formazione per definire nel modo più chiaro la relativa offerta di formazione.

Formazione a distanza
La formazione a distanza (Fad) è in particolare correlata all’utilizzo di tecnologie multimediali, strumenti informatici e reti di telecomunicazione (es. internet, VHS, DVD, CD Rom, lettori MP3, ecc.).

Formazione blended
La formazione blended può essere definita mista poiché caratterizzata da diversi approcci didattici (es. momenti d’aula + FAD oppure momenti d’aula + coaching + outdoor training)

Formazione esperienziale
La formazione esperienziale fonda l’apprendimento sul far vivere ai partecipanti al corso un’esperienza con forte coinvolgimento, a cui fa seguito un’analisi critica su quanto vissuto (debriefing) al fine di individuare dei punti di apprendimento.

Formazione finanziata
Per formazione finanziata s’intende l’organizzazione e l’erogazione di corsi di formazione finanziati in modo parziale o totale da istituzioni (ad esempio dal Fondo sociale Europeo, Regioni, Ministero del lavoro, Associazioni di categoria).

Formazione interaziendale
Nella formazione interaziendale i partecipanti al corso provengono da aziende differenti tra di loro. Un vantaggio della formazione interaziendale è la possibilità di confrontarsi anche con le esperienze maturate dai partecipanti in settori molto diversi dal proprio.

Gap
Il gap è il divario esistente tra le competenze attuali e quelle richieste dal ruolo.

Guru
Il guru per la religione induista è il maestro spirituale. Il guru è una figura saggia molto importante, è un punto di riferimento e per questo rispettato. In ambito manageriale si ricorre al termine guru per indicare un personaggio di primo piano ritenuto un punto di riferimento per un settore economico (es. guru della finanza, guru della formazione). Philip Kotler è ad esempio considerato il guru del marketing.

Ice breaker
Giochi utilizzati in aula per “rompere il ghiaccio” e/o spezzare il ritmo in modo divertente ed originale. Vengono utilizzati spesso nei momenti di ripresa di un corso di formazione come ad esempio dopo i coffee break o le pause pranzo.

Know how
Il termine know how letteralmente significa sapere come. Il know how indica le competenze e le conoscenze indispensabili per svolgere una specifica professione.

Knowledge
La knowledge base è un processo volto a gestire al meglio il patrimonio delle conoscenze di un’azienda.

Lavagna a fogli mobili
La lavagna a fogli mobili è un supporto d’aula costituito da fogli di carta molto grandi in cui il relatore può scrivere in modo tale che tutti riescano a leggere.

Macroprogettazione
La macroprogettazione fornisce le linee guida generali di un intervento formativo che verranno in seguito dettagliate (micro progettazione).

Management
Il termine management deriva dal verbo inglese “to manage”, che letteralmente significa gestire, dirigere.

Mappa mentale
La mappa mentale è una delle tecniche grafiche proposta da Buzan. La mappa mentale parte da una sola parola o idea principale, a cui vengono successivamente associate tutte le derivazioni o associazioni possibili.

Master
Il master è un corso di perfezionamento rivolto a laureati. Il master può essere di primo o di secondo livello. Al master di primo livello possono accedere gli studenti con una laurea triennale, mentre al master di secondo livello possono accedere solo studenti con laurea specialistica.

Materiale didattico
Il materiale didattico è un supporto cartaceo o digitale che viene fornito agli allievi dal formatore. Il materiale didattico può essere costituito da: dispense, bibliografie di approfondimento, articoli, estratti o sintesi di libri, filmati, etc.

Meeting
Il termine meeting è un incontro, una riunione di tipo circoscritto.

Meeting report
Il meeting report rappresenta un documento scritto che riepiloga i punti salienti affrontati nel corso di un meeting e/o di una riunione e che viene in genere inviato a tutti i partecipanti nei giorni immediatamente successivi.

Metafora
La metafora è una figura retorica che consente di traslare il significato di un termine La metafora si differenzia dalla similitudine poiché è priva di avverbi di comparazione, i due termini infatti sono posti in una relazione di identità.

Microprogettazione
La microprogettazione è l’elaborazione dettagliata di un progetto formativo, ove sono indicati obiettivi pedagogici, contenuti, finalità, destinatari, orari, strumenti di supporto, etc. La microprogettazione delinea in modo specifico le azioni concrete da realizzare, le risorse disponibili e i soggetti coinvolti.

Mistery Client
Il mistery Client è un metodo di verifica utilizzato dall’azienda per valutare, dal punto di vista del Cliente, i servizi e i prodotti offerti. Un consulente in incognito finge di essere il Cliente di un’azienda entrando in contatto con il personale e valutando in modo strutturato il loro tipo di approccio al Cliente.

Modellamento
Il modellamento (“modelling”) si basa sull’individuazione di persone che rappresentano dei riferimenti di successo cercando di acquisirne le loro abilità attraverso l’osservazione dei comportamenti di successo.

Modulo
Il modulo è un segmento di un percorso formativo che indica nello specifico argomento, obiettivi e finalità.

Monitoraggio
Il monitoraggio si pone come obiettivo la raccolta di informazioni e dati al fine di migliorare o confermare il processo in atto attraverso un’attenta verifica dei risultati conseguiti.

Orientamento
L’orientamento aiuta le persone a prendere decisioni in ambito formativo o professionale. L’orientamento permette all’individuo di avere consigli su quale sia il percorso scolastico o professionale a lui più idoneo.

Outdoor training
L’Outdoor training (formazione fuori dall’aula) è un metodo che propone attività formative in contesti naturali (ad esempio: ad alta quota, in barca a vela, nelle grotte, ecc). L’Outdoor training è uno metodo di apprendimento esperienziale particolarmente indicato per migliorare il lavoro di squadra.

Pedagogia
La pedagogia è la scienza che studia le problematiche educative, soprattutto in relazione all’età evolutiva ed al contesto socio culturale in cui il discente è inserito. La pedagogia si occupa della formulazione dei progetti formativi e dei metodi per la loro realizzazione.

Percezione
La percezione è un processo che permette all’individuo di interpretare attraverso gli organi percettivi le informazioni e gli stimoli provenienti dal mondo esterno. La percezione consente di elaborare le informazioni esterne attraversa i sensi (tatto, olfatto, vista, udito).

Percorso di formazione
Il percorso di formazione è rappresentato dall’insieme dei momenti di formazione previsti per una persona. La logica del percorso rappresenta la concatenazione dei diversi moduli di formazione.

Piano d’azione
Il piano d’azione schematizza le azioni che i partecipanti ad un corso hanno deciso di mettere in atto al termine di un corso o in vista del successivo incontro di formazione.

Piano di formazione
Il piano di formazione rappresenta l’insieme degli interventi formativi che un’azienda desidera mettere in atto per contribuire al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Piano personale di miglioramento
Il piano di miglioramento rappresenta gli obiettivi in termini di miglioramento che i partecipanti ad un intervento formativo vogliono mettere in atto. Nel piano di miglioramento i partecipanti definiscono in particolare: cosa voglio continuare a fare? Cosa voglio evitare? Cosa voglio incominciare a fare?

Plenaria
Momento in cui tutti i partecipanti ad un corso sono presenti contemporaneamente e si confrontano tra di loro. Normalmente durante un corso si alternano lavori in plenaria (cioè tutti insieme) con lavori ed esercitazioni in piccoli gruppi.

Presentazione
La presentazione è un discorso o elaborato scritto che racchiude i contenuti principali in relazione ad uno specifico argomento che deve essere esposto ad un pubblico.

Progettazione
La progettazione è la fase di definizione di un intervento formativo. Nella progettazione vengono definiti obiettivi, contenuti, metodi, tempistiche, budget e destinatari del progetto formativo. La progettazione prevede la definizione del percorso formativo su due livelli, uno generale (macroprogettazione) e uno specifico di dettaglio (microprogettazione).

Prossemica
La prossemica è la scienza che studia l’uso che l’uomo fa dello spazio e delle distanze nelle relazioni di comunicazione interpersonale.

Questionario cognitivo
Questionario utilizzato per misurare il livello di conoscenza di una persona relativamente ad un tema e/o una disciplina specifica.

Retorica
La retorica indica l’arte del sapere esprimersi in modo convincente e persuasivo, valorizzando i propri punti di vista. La retorica oggi ha assunto una connotazione spregiativa poiché caratterizzata da contenuti formali ed ampollosi e quindi privi di autenticità intellettuale.

ROI della formazione
Il ROI (Return On Investiment) è l’analisi e la verificare del ritorno degli investimenti formativi in termini qualitativi (es. gradimento) e quantitativi (es. impatto sul bilancio aziendale). Il ROI permette di calcolare la redditività economica per un’azienda realizzata a seguito di uno specifico progetto di formazione.

Role playing
Il role playing, o gioco di ruolo, consiste nella simulazione di una situazione reale da parte dei partecipanti. La simulazione permette al soggetto di immedesimarsi in una situazione data al fine di apprendere attraverso l’esperienza concreta. Il role play consente un’analisi delle dinamiche interpersonali avvenute nel contesto rappresentato e viene largamente utilizzato nella formazione comportamentale.

Scaletta
Con il termine scaletta s’intende l’elenco ordinato degli argomenti e delle esercitazioni che devono essere affrontati durante il corso di formazione. La scaletta deve essere elasticamente rispettata da parte del formatore.

Semiotica
La semiotica è la scienza che si occupa dello studio dei segni. La semiotica studia i segni di significazione (processo che correla un qualcosa di concretamente visibile a qualcosa d’altro non presente) e di comunicazione (processo derivante dalle relazioni di significazione).

Sessione pilota
Per sessione pilota s’intende la prima edizione test di un corso di formazione che viene organizzata al fine di testare sul campo la validità della progettazione e personalizzazione di un incontro formativo.

Simposio
Il simposio è una riunione per esperti, su invito, che s’incontrano per discutere le relazioni, elaborano indirizzi di ricerca.

Skill
Il termine skill (abilità) indica la capacità innata di un individuo o appresa attraverso l’esperienza. La skill indica l’attitudine di un soggetto nello svolgere in modo corretto e ben organizzato una specifica attività.

Slide
Il termine slide letteralmente significa diapositiva che viene proiettata con un videoproiettore collegato ad un PC.

Somministrare
Si usa il termine somministrare un corso di formazione come sinonimo di erogare o animare un corso di formazione intendendo tutte le attività che il trainer mette in atto durante lo svolgimento di un corso di formazione.

Stage
Lo stage è un tirocinio formativo e di orientamento svolto da uno studente o un neo-laureato presso un’azienda.

Stato dell'arte
Con lo stato dell'arte s’intende definire con precisione il punto della situazione. La stato dell'arte rappresenta la fotografia della situazione attuale di un progetto, di un'azienda e/o altra iniziativa.

Stereotipo
Lo stereotipo è una rappresentazione, schematica, semplicistica e largamente condivisa di un gruppo. Lo stereotipo è caratterizzato dall’individuazione di un bersaglio, identificato con un’etichetta linguistica, solitamente con valenza negativa.

Stili di animazione
Gli stili di animazione indicano i metodi e gli strumenti utilizzati dal relatore per attivare, gestire processi di formazione al fine di coinvolgere i partecipanti. Esistono in particolare due stili: quello centrato sulla parola e quello sull’azione.

Sviluppo manageriale
Lo sviluppo manageriale indica l’insieme delle attività volte a far acquisire a manager, imprenditori e responsabili le competenze necessarie per migliorare la loro professionalità.

Sviluppo organizzativo
Lo sviluppo organizzativo indica un insieme di attività volte a migliorare l’efficienza di un’azienda.

Tavola rotonda
Con il termine tavola rotonda s’intende un gruppo di esperti che si riunisce per discutere temi specialistici. La tavola rotonda è un dibattito per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Team building
Il team building è un’attività formativa mirata a migliorare il clima e la fiducia reciproca all’interno di un team e più in generale a migliorare il lavoro di squadra e il senso di appartenenza.

Team leader
Il team leader è il responsabile a cui è stata affidata la gestione di un team (ad esempio gli operatori di un call center).

Timing
Per timing s’intende la misurazione del tempo trascorso (durata) e la relativa pianificazione. Si usa spesso dire il timing di un progetto per definire la sequenza temporale delle attività da portare a termine e le relative scadenze da rispettare.

Tutor
Il tutor è una figura professionale che ha il compito di facilitare e stimolare il soggetto durante un percorso formativo. Il tutor è un punto di riferimento che interviene per facilitare le condizioni di apprendimento e la comunicazione tra i soggetti coinvolti. Il tutor ha inoltre il compito di monitorare l’andamento del percorso formativo.

Tutoraggio
Il tutoraggio è l’insieme delle attività e delle informazioni volte a facilitare l’apprendimento del soggetto o ad orientarlo nelle scelte professionali.

Valutazione a caldo
La valutazione a caldo è la valutazione che viene richiesta ai partecipanti al termine di un corso termine. La valutazione a caldo permette di sondare le opinioni dei partecipanti rispetto ad alcuni indici quali il gradimento, i punti di forza o di debolezza del corso, l’utilità degli argomenti affrontati, la qualità dei materiali didattici. La valutazione a caldo consiste nell'espressione di un "giudizio" sull’intervento formativo.

Valutazione a freddo
La valutazione a freddo è una valutazione che viene effettuata a distanza di tempo dall’intervento formativo, per verificarne i risultati nel medio lungo periodo.

Voucher
I voucher sono degli assegni formativi, cioè delle agevolazioni economiche, che la provincia o la regione rilascia per la formazione.

 

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori

250

+

tipologie di corsi

500

+

aziende Clienti

7500

+

corsisti formati