Organizzazioni Narciselfie

montagne

Accedi online a tutti i materiali didattici dei corsi di formazione, ai videocorsi e/o partecipa ai corsi online.

Organizzazioni Narciselfie

di Stefano Greco e Silvio Valota [ stefano.greco@olympos.it]

Tutto ebbe inizio da un neologismo trovato nel web: "Narciselfie".

Ironizzando, ma anche ragionando sul termine e sui relativi significati comportamentali, ci si è accesa una lampadina nella mente: "E se scrivessimo un libro su questo narcisismo dilagante nella nostra epoca digitale?".

Detto fatto.

Oggi, a distanza di circa due anni da quella prima accensione, il libro è nelle librerie è on line.

("Narciselfie. Il narcisismo esponenziale dell'epoca digitale". Edizioni Il Ciliegio, 2017).

Potete divertirvi a leggere del ritorno in grande stile di Narciso che nel frattempo, dopo le ultime stravolgenti evoluzioni tecnologiche, è diventato Narciselfie.

Questa parola definisce un tratto "normale" o "normalizzato" della nostra epoca digitale: chi più, chi meno, siamo tutti coinvolti nell'esporci on line, nell'ostentare noi stessi in chiave social, nel cercare ossessivamente l'approvazione degli altri attraverso like e visualizzazioni, nella tecnosimbiosi che ci rende dipendenti da dispositivi che in realtà dovrebbero, nell'utilizzo, dipendere da noi.

Sì, perché siamo sempre noi come persone, e non le tecnologie, a marcare la differenza tra un comportamento adeguato, equilibrato ed uno "Narciselfie".

Narciso è tornato ma non riguarda più soltanto l'individuo, per come eravamo abituati a pensarlo, ovvero una persona egoista e vanitosa, oppure con un vero disturbo della personalità nei casi peggiori.

Il Narciselfie riguarda anche il modo di essere e di porsi di istituzioni e organizzazioni.

Naturalmente, la storia è piena di leader che hanno idolatrato la propria immagine.

E ancora oggi purtroppo li vediamo manifestarsi nelle loro devastanti azioni politiche.

Ma quello che colpisce è che intere comunità di "followers" si modellano su di loro, legittimandoli su scala globale.

Come risultato, abbiamo istituzioni lontane dai cittadini, drammaticamente carenti di empatia, guidate da leader narciselfie che attraverso rapidi decreti riportano indietro di decenni, se non di secoli, l'orologio del progresso civile.

E le aziende?

Organizzazioni Narciselfie

 

Può essere interessante, ad esempio, ragionare di rischi reputazionali e di mercato che oggi un'azienda narciselfie può correre: autoreferenzialità, mancanza di etica, un'arroganza dimostrata attraverso la non volontà di gestire clamorosi fallimenti o anche le semplici recensioni negative postate da clienti insoddisfatti del prodotto o del servizio ricevuto.

L'azienda narciselfie è quella che si autocelebra in conventions hollywoodiane dove si parla di tutto tranne che di clienti e della loro soddisfazione, oppure quella che spende milioni in inutili spot pubblicitari scaricando parte dei costi sul prezzo finale dei prodotti.

In sintesi, cosa devono fare le organizzazioni per guarire dal Narciselfie?

Primo, scegliere leader saggi, equilibrati, in salute mentale e orientati a generare reale benessere per tutti.

Secondo, meno conventions, meno chiacchiere autocelebrative e più fatti concreti, utili per i clienti o per i cittadini.

Terzo, adottare una regola di buon senso: non dare nulla per scontato e "prepararsi per essere pronti", studiando in modo approfondito le caratteristiche e i fenomeni della nostra epoca digitale per gestirli in modo intelligente.

Quarto?

Iniziare subito, senza rimandare!

20

+

anni di esperienza

50

+

formatori e consulenti aziendali senior

250

+

corsi in aula / online e team building a catalogo

500

+

aziende Clienti

15000

+

partecipanti